18.5.14

Una domenica mattina con... Alessandra M. artist & illustrator @La Fille Bertha



QUALI SONO LE TUE FONTI DI ISPIRAZIONE? I miei disegni sono molto intimi e contaminati dal mio inconscio, nascono da un tratto che si libera senza farsi domande. Le ispirazioni cambiano a seconda dei momenti della vita, a seconda dei viaggi, dei ricordi che riaffiorano, dei sogni e dei film. 








COS'È PER TE LA STREET ART? È una parola onnicomprensiva che fa riferimento a una ricerca artistica: nel mio caso culmina con un lavoro su un muro che ha la possibilità di connettersi con un ampio numero di persone. Può anche essere ricerca collettiva e, quindi, un modo di confrontarsi.

CHE TIPO DI TECNICHE E MATERIALI USI? Quando lavoro sulla carta utilizzo i radiografi per sviluppare le mie molteplici linee nevrotiche e i markers per colorare. Su legno e tela uso colori acrilici e spray, sui muri vernici e spray.

IL POSTO PIÙ BELLO DOVE HAI FATTO UN MURALES? Berlino, nell’estate del 2012: ho realizzato un disegno sulle pareti esterne della galleria Urban Spree.

PER TE COSA MANCA ALLE NOSTRE CITTÀ? Tante cose, come alla nostra “civiltà”. Molte volte sono lo specchio di un decadentismo che si diffonde in modo trasversale, culturalmente, socialmente, economicamente e moralmente. È altrettanto vero, che le nostre città sono abitate anche da movimenti interessanti, fatti di persone che cercano di sovvertire la difficoltà del “fare” nel nostro paese. A tutti i livelli vedo dei validi tentativi per mantenere viva la cultura.

HAI DA POCO PARTECIPATO AL PROGETTO "VEDO A COLORI" A CIVITANOVA MARCHE. IN CHE COSA CONSISTE? È un progetto nato per rivalutare l'area portuale della città mediante delle opere realizzate da street artist. Io ho lavorato in coppia insieme all’artista Alessio Ufoe, mettendo in comunicazione i nostri stili.




UNA CITTÀ CHE TI È RIMASTA NEL CUORE? Tokyo.



UNA RIVISTA CHE TI PIACE? Frankie Magazine www.frankie.com.au



UN CONCERTO INDIMENTICABILE? Gli Hives a Cagliari. Ho ballato parecchio, ero adolescente! 


IL TUO TAKE AWAY PREFERITO? Indiano.

QUANTI TATUAGGI HAI? Tantissimi, non li conto! Avere un fidanzato tatuatore facilita la cosa.

CON COSA FAI COLAZIONE? Caffè americano.

LA TUA COPERTA DI LINUS? I miei sketchbooks e le mie penne nere.




IL TUO DOLCE PREFERITO? Difficile scegliere.

QUALE DIARIO SEGRETO LEGGERESTI? Rileggerei i miei innumerevoli scritti e diari. Mentre li scrivevo mi accompagnava l’idea che prima o poi “in un’altra vita” li avrei riletti.

UN'OPERA D'ARTE CHE VORRESTI AVERE? Uno Schiele.

IL TUO COCKTAIL PREFERITO? Gin tonic.

COSA C'È  IN CIMA ALLA TUA WISHLIST? Tanti viaggi tra cui Australia, Canada, Giappone e Cina.

L'APP DI CUI NON PUOI PIÙ FARE A MENO? Instagram.

CHE LIBRO C'È SUL TUO COMODINO? Da tanto tempo ho Jung e i neo-junghiani di Samuels Andrew, ma non è il momento adatto per leggerlo probabilmente.

TACCHI O SNEAKERS? Flatforms e sneakers in questo periodo.

COSA INDOSSI QUANDO DORMI? Le calze per me sono un must in tutte le stagioni dell'anno!

I TUOI SECRET ADDRESSES? Per acquisti speciali e ricercati a Cagliari consiglio di visitare la boutique vintage Love Retrò (via Sulis 26) e il Coirami Concept (via Mazzini 36): in entrambi potete trovare anche le mie creazioni! Per i più piccoli da non perdere Mimamai, boutique & swap store (via Sulis 79). Nell'omonima via (al civico 3) si trova La Libreria di via Sulis, con interessanti selezioni dedicate al design. La libreria Tuttestorie (via Orlando 4) presenta un’ampia selezione rivolta ai più piccini. 

Love Retrò

Love Retrò




Nessun commento:

Posta un commento