14.9.14

Una domenica mattina con... Gaia Segattini crafter&blogger @Vendetta Uncinetta



COS'È PER TE L'HANDMADE? È ricerca, condivisione e tanta, tanta voglia di creare qualcosa con le proprie mani.



QUALI SONO LE TUE FONTI DI ISPIRAZIONE PER I TUOI LAVORI ALL'UNCINETTO? Mi piace trovare pattern vintage e poi riproporli cambiando colori, grandezza del filato e materiali. Mi ispiro molto alla moda e allo street-style!

COME VEDI IL MONDO DEL "CRAFT" IN ITALIA? Secondo me stiamo entrando in una nuova fase: alcuni faranno del crafting solo un hobby, altri lo abbandoneranno, altri invece “diventeranno grandi” e magari fonderanno un piccolo brand, una cooperativa, un laboratorio.




CONSIGLIACI QUALCHE SITO DA TENERE D'OCCHIO PER FARE DEGLI OTTIMI ACQUISTI HANDMADE? Penso non ci sia bisogno di nominare Etsy... In Italia potete trovate molte cose belle su A Little Market e Buru Buru.

CI DARESTI QULCHE IDEA PER RINNOVARE IL NOSTRO GUARDAROBA? Consiglio a tutte di regalare o scambiare tutto ciò che non va più bene o che giace nell'armadio da anni senza essere utilizzato. Magari vi rimarranno poche cose, ma partite da lì ed investite in accessori e capi passepartout: credo che le persone con un vero stile personale siano quelle con gli armadi più smilzi.

PERCHÈ HAI SCELTO PROPRIO "VENDETTA UNCINETTA" COME NOME DEL BLOG? Perchè fa ridere! Basta, no? 






COSA DEVE ASSOLUTAMENTE AVERE UNA CRAFTER IN BORSA? La borsina della crafter “senza speranza” contiene: ago, filo bianco e nero, spilla da balia, forbicine. Nel mio caso anche uncinetto e lavoro in corso della settimana (che ovviamente non finisco mai!).

DOVE VIVI? Abito a Camerano, un piccolo paesino vicino al Conero, a 7 km dal mare, in un quartiere popolare pieno di vecchietti: in estate, muniti di ciabatte e vestagliette a fiori, si portano le sedie in strada e rimangono a chiacchierare fino a notte fonda. Ogni vecchietto è inversamente proporzionale alla taglia del suo cane. 




COSA FAI DI SOLITO LA DOMENICA MATTINA? Ho la fortuna di avere un cane più pigro di me, che dorme fino a quando dormiamo noi. Ho quindi la possibilità di fare colazione con calma, magari con le paste calde prese al bar. Se il tempo è bello andiamo a fare una passeggiata in spiaggia, d'inverno è davvero meravigliosa.



UNA COSA A CUI SEI AFFEZIONATA? La mia Blythe “MiniG”, praticamente è il mio alter ego in plastica. E pensare che da piccola con le bambole non ci giocavo!



QUAL È IL TUO MOTTO? “Fatto è meglio che perfetto”. Suona superficiale, lo so, ma lo uso per difendermi dal perfezionismo e dalla procrastinazione!

QUAL È STATO IL TUO ULTIMO VIAGGIO? Venezia, con mamma, figlio e nipotina. Un ricordo che rimarrà con me a lungo. 

UN PROFUMO CHE AMI SENTIRE? Il profumo dei tigli fioriti in primavera, quello del pane in forno e quello della cannella.

TRE BUONI PROPOSITI? Non procrastinare, andare a letto presto, cercare di stare al computer solo la mattina e il pomeriggio dedicarlo alla manualità. Non ci riesco mai!

ATTUALE SOGNO NEL CASSETTO? Un secondo libro ed una linea di accessori tutta mia.

UN RITO CHE FAI PRIMA DI ANDARE A LETTO? Leggere, anche solo una pagina. Mi serve per liberare la mente.

CHE LIBRO C'È SUL TUO COMODINO? Leggo spesso più di un libro alla volta. Sto rileggendo “Futuro Artigiano” di Stefano Micelli e in contemporanea “Memorie di una Geisha”, da cui non riesco a staccarmi.



IL TUO JUNK FOOD PREFERITO? Mmh non amo molto il junk food! D'inverno mi piace smangiucchiare cioccolata fondentissima.

UN LUOGO IN CUI TI RICARICHI? Al mare, soprattutto di sera! Amo anche prendere l'aperitivo con gli amici nei tavolini all'aperto di Piazza del Papa ad Ancona: vi consiglio il Raval e Ravaletto.



LA TUA TISANA PREFERITA? Quella al finocchio.

UN'OPERA D'ARTE CHE VORRESTI AVERE? Una stampa originale di Avery Nejam. L'ho conosciuta l'anno scorso su Instagram, è giovanissima e mi fa impazzire.

QUAL È IL TUO COCKTAIL PREFERITO? Preferisco quelli poco dolci e più freschi. Pompelmo, menta e zenzero sono i miei ingredienti preferiti!



CI SVELI UN TUO SEGRETO DI BELLEZZA? Purtroppo mi idrato meno di quello che dovrei e spesso non mi strucco: inorridite pure! Però mangio in maniera “attenta” fin da quando ero piccola.

HAI DELLE COLLEZIONI? Per anni sono stata collezionista di bambole: Blythe, vintage americane e giapponesi degli anni '60 e '70. Col tempo quest'hobby si è un po' appannato e non ho più quasi nulla della mia vecchia collezione, ma continuo ad essere attratta da bambole e giocattoli vecchi.

CON COSA FAI COLAZIONE? Cereali, latte e caffè. Di colazioni spesso ne faccio due, la mattina ho il verme solitario.

UN CONSIGLIO DI STILE? Sono molto minimale, faccio shopping tra i capi da uomo, adoro lo stile destrutturato. Le cose più semplici (ma non scontate) trovo siano quelle che fanno risaltare meglio chi le indossa.



CI RIVELI I TUOI SECRET ADDRESSES? Eccone alcuni:

DOVE TI POSSIMAO TROVARE?
Instagram Gaia Segattini

Gaia durante uno dei suoi workshop.

La sua collezione di mangidischi Penny.






1 commento:

  1. Ma che bello conoscere delle blogger attraverso interviste di questo tipo.
    Mi è piaciuta molto
    Grazie
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina