8.5.16

Ricetta delle chokladbollar, le palline svedesi al cioccolato 


Amo le domeniche mattina e mi piace preparare sempre qualcosa di sfizioso da condividere con amici e familiari. Rendere le mie colazioni homemade sempre più golose e provare ricette originali mi dà davvero tanta soddisfazione.

Purtroppo questa settimana sono senza forno (ahimè fulminato da un calo di tensione!) e ho dovuto optare per un dolce che non avesse bisogno di cottura.
Mi sono subito venute in mente le chokladbollar, ovvero le palline di origine svedese in cui il sapore dei fiocchi d’avena si fonde in modo magico con caffè e cacao, completamente ricoperte da una spolverata di scagliette di cocco.
Una golosità irresistibile che avevo già assaggiato in passato (le potete trovare nelle migliori pasticcerie o sale da tè), ma non avevo mai provato a realizzarle da sola a casa. Devo dire che con grande sollievo la preparazione si è rivelata semplice e veloce.


Per il loro sapore questi dolci sono perfetti da abbinare al caffè. Dovete sapere che in Svezia il coffee break è una vera e propria istituzione sia per chi lavora, che per chi studia o si occupa della casa. Un rito sociale ormai consolidato è irrinunciabile. Pensate che secondo le aziende dei paesi nordici (in alcune è addirittura obbligatoria!) è il segreto per lavorare bene e migliorare la produttività, e si ripete anche più volte al giorno, solitamente alle 10 e alle 15.
In svedese la pausa caffè viene chiamata fika e richiede tassativamente un caffè e (almeno) un dolcetto.
Non confondetela, però, col nostro espresso preso al volo alla macchinetta aziendale, perché per gli svedesi è un vero e proprio momento di socializzazione fra colleghi o amici, impagabile per aiutare a ridurre lo stress da lavoro. Un intervallo per gustarsi biscotti o paste, proprio come le chokladbollar, che si sciolgono in bocca e si sposano perfettamente con il gusto del caffè.
Pensate che i paesi scandinavi, Finlandia, Svezia e Norvegia, sono fra i primi 10 stati nella classifica dei più grandi consumatori di caffè. Per questo ci sono così tante caffetterie e in tutte, insieme alle bevande calde, viene offerta un'ampia scelta di dolci.

Vediamo ora come realizzare queste palline cioccolatose chiamate anche kokosbollar. Vi è venuta voglia di assaggiarle a furia di sentirne parlare? Ecco come fare!


INGREDIENTI PER CIRCA 20 PALLINE:

130 gr di fiocchi d'avena

90 gr di burro

70 gr di zucchero

farina di cocco q.b.

4 cucchiaini di caffè espresso ( o solubile)

3 cucchiai di cacao amaro in polvere

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

1 pizzico di sale

PROCEDIMENTO:

1. Prendete il burro, tagliatelo a cubetti e lasciatelo per un po' a temperatura ambiente in modo che si ammorbidisca.

2. Preparate il caffè e lasciatelo raffreddare (potete optare anche per il decaffeinato).

3. Prendete una ciotola e unite burro e zucchero: lavorateli con la frusta fino a ottenere un composto spumoso.

4. Aggiungete al composto il caffè, il cacao, la vaniglia, un pizzico di sale e continuate a mescolare.

5. Per quanto riguarda i fiocchi d'avena potete lasciarli interi oppure (seguendo il consiglio di molti pasticceri) triturarli in maniera grossolana passandoli nel mixer per una decina di secondi (non troppo però, altrimenti diventa una farina!).

6. Lavorate il tutto prima con la frusta e poi con le mani. Se vi sembra troppo liquido l'impasto aggiungete dei fiocchi d'avena, se al contrario vi sembra troppo asciutto del caffè.

7. Fate riposare il composto in frigorifero per almeno mezz'ora per renderlo più compatto.

8. Trascorso questo lasso di tempo prendete la pastella e iniziate a creare con le mani delle palline della dimensione di una noce.

9. Versate in un piattino la farina di cocco e fate rotolare ogni polpettina nelle scagliette per farle aderire alla superficie.

10. Fate riposare le chokladbollar in frigorifero per altri 30 minuti.

11. Se avete in casa dei piccoli pirottini di carta usateli per contenere le chokladbollar.


Il plus
Se non vi piace il sapore o la consistenza del cocco potete utilizzare anche del cacao in polvere per creare dei bonbon simili ai tartufini, oppure della granella di mandorle o delle codette colorate perfette per preparare dei dolcetti adatti a una festa di compleanno.

Ricordatevi di conservare le chokladbollar avanzate in frigorifero, anche se sarà difficile che ne rimangano molte sul vassoio perché, come per le ciliegie, una tira l'altra!

Se questa idea vi è piaciuta scaricate, stampate e conservate la ricetta nel vostro archivio personale.


Una colazione che si rispetti ha sempre bisogno di una mise en place adeguata, per me è fondamentale!
Ecco una scelta di accessori per allestire la colazione dei miei sogni. Li ho selezionati dal sito Dalani.


Sul sito ho scovato anche una mini guida con 5 regole da seguire per arredare una casa in stile scandinavo.


Perfette per rimanere in tema con le nostre chokladbollar, non trovate?


Come sempre aspetto le foto delle vostre colazioni e fatemi sapere se la ricetta vi è piaciuta!





SCOPRI ANCHE:









32 commenti:

  1. Non le ho mai assaggiate ma devono essere buonissime. Credo che oggi mi cimenterò in questa ricettina sfiziosa e siccome non amo molto il cocco proverò, come consigli tu, con la granella di mandorle.

    RispondiElimina
  2. devo profare a farli grazie per la ricetta sembrano davvero buoni

    RispondiElimina
  3. Mmm che buoni devo farli al più presto anch'io. Complimenti sei bravissima.

    RispondiElimina
  4. interessantissimo il tuo blog!!!sei nella mia lista !!!
    un bacione a prestissimo

    RispondiElimina
  5. Oddio che buone! E sono anche facili da fare. Quindi le devo provare assolutamente u.u

    RispondiElimina
  6. Mi ispirano molto questi dolcetti...devo solo sostituire il burro con quello di soia che preparo a casa! Poi ti faccio sapere come viene la versione vegan :) Non sapevo di queste usanze scandinave, ma le approvo assai! Durante le pause possono anche venire le idee migliori: all'università succedeva spesso!
    Grazie Ombretta, a presto

    RispondiElimina
  7. Mmmh buonissime, li proverò a fare sicuramente mi incuriosiscono tanto😍😍

    RispondiElimina
  8. È molto bella l'idea di questa pausa da condividere con gli altri e mi sembra molto diversa da quella tipicamente italiana in cui si mangia o si beve un caffè frettolosamente. Sai per caso se i fiocchi D'Avena possono essere sostituiti? Non posso mangiarli perché sono celiaca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, una mia amica ha provato a realizzare la ricetta con i Quinoa Flakes di Altricereali (la linea senza glutine) ti lascio il link http://www.probios.it/prodotto/1662/quinoa-flakes/ era molto contenta del risultato e mi ha detto che le chokladbollar avevano una consistenza molto croccante. Stai attenta però alla quantità di zucchero dovrai ridurla notevolmente perché questi prodotti sono già dolcificati. Se provi fammi sapere cosa ne pensi. Un saluto

      Elimina
  9. devo assolutamente provare a farli. io poi sono golosissima di dolci!

    RispondiElimina
  10. questi pasticcini sembrano buonissimi devo provarli anche io li rifaccio e ti faccio sapere se sono riusciti bene

    RispondiElimina
  11. Ciao Ombretta, ma lo sai che con i fiocchi d'avena non li ho mai preparati? Devono essere deliziosi!! Grazie della ricetta.. :-D

    RispondiElimina
  12. vivendo tra l'italia e la svezia le conosco bene e sono facili e buonissime da fare!!

    RispondiElimina
  13. Complimenti per la fantastica ricetta, per le foto , tutorial e tutto , bravissima davvero.

    RispondiElimina
  14. Post interessante e bellissima ricetta. Io ne ho una simile che ripropongo spesso in estate senza fiocchi d'avena. Chissà che buoni così! Grazie mille!
    A presto!

    RispondiElimina
  15. Che delizia questi dolcetti, anche io li preparo, anche se con qualche variante diversa, sono perfetti da servire come dolcetti ad amici e parenti!

    RispondiElimina
  16. Buoneeeeee!!! E sono anche facili da preparare!

    RispondiElimina
  17. Belle da vedere e sicuramente buonissime da accompagnare al caffè...grazie per la ricetta

    RispondiElimina
  18. Ciao Ombretta, questa ricetta molto golosa è da provare ! Beati gli svedesi che si coccolano bene, anche se io devo stare zitta perché ogni tanto mi prendo un caffè al bar seguito da una bignolina di crema chantilly. Un mega abbraccio e tanti baci Rob

    RispondiElimina
  19. oh mamma...che bontà...ma sono buonissimiiiiiiiii..io li amoooooo..proverò anche la tua versione

    RispondiElimina
  20. ma che buoni questi dolcetti, mi tenti veramente a quest'ora.....

    RispondiElimina
  21. queste palline coccolose :) sono deliziose sempre :) complimenti per il tuo dolce blog :)
    patty

    RispondiElimina
  22. in verità non le conoscevo, ma mi sembrano gustose!!!!! splendida l'ultima foto del post! Un abbraccio lory

    RispondiElimina
  23. Che bontà.. Mi incuriosiscono molto, proverò a rifarle

    RispondiElimina
  24. ...sono tutti sapori che adoro, in primis il caffè!Grazie

    RispondiElimina
  25. Devono essere deliziosi, proveró a farli.
    Grazie per la ricetta.
    Le tue foto sono bellissime!

    RispondiElimina
  26. Ciao! Inizio col dire che adoro tutti i cereali, per cui non mi verrà difficile provare a "cucinare" queste meraviglie. Sono rimasta colpita dal fatto che si potessero preparare anche con un cereale. Normalmente sono le classiche palline preparate con biscotti frullati o ricotta.
    Ho salvato la ricetta per cui ti ringrazio, e per ultimo, dico che se potessi trasferirmi in un paese del Nord Europa, realizzerei il sogno di una vita.
    Bacio!!!

    RispondiElimina
  27. I dolci con il cocco li adoro ma i fiocchi di avena sono una novità per me... I cereali della prima colazione vanno bene ugualmente suppongo!? Ciao Ombretta, a presto! Assunta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Assunta, i cereali in fiocchi come orzo, frumento, farro, grano,... vanno benissimo. Sono quelli che trovi nel muesli per intenderci. Un saluto

      Elimina
  28. Fantastica ricetta, a poi con cocco che mi piace tantissimo!!!!!

    RispondiElimina
  29. molto sfiziosi...opterei per la granella di nocciole sicuramente, complimenti, sempre molto ricreativi i tuoi post, un abbraccio!

    RispondiElimina
  30. Ciao mi segno questa deliziosa ricettina...mio marito non ama il cocco lo sostituirò come consigli tu con mandorle o pistacchi!!Che bello se anche in Italia avessimo la pausa lavoro così invece del caffè veloce dalla macchinetta!!un bacione

    RispondiElimina