15.10.17

Matrimonio: le 10 tradizioni che ormai si possono infrangere

Style me pretty

Sin da bambine sognavate il vostro matrimonio provando di nascosto il velo di mamma. Dopo essere state folgorate dall’abito da sposa di Vivienne Westwood indossato da Sarah Jessica Parker in “Sex and the City” avete iniziato a pianificare le vostre nozze sperando chiaramente di avere un finale migliore rispetto a quello di Carrie, mollata all’altare da Mr. Big. Ma ora che il giorno delle nozze si avvicina, vi sentite soffocate dalle mille cose da organizzate.
Se volete arrivare al vostro “big day” sane e salve state attente a non finire schiacciate tra l’ansia di vostra madre e l’invadenza di vostra suocera, che non la smettono un secondo di ricordarvi le tradizioni che rischiate di infrangere con il vostro (inaccettabile) comportamento.
Forse è arrivato il momento di riprendere in mano la situazione: dimenticatevi di poter accontentare tutti e al diavolo il galateo e le regole del bon ton. Nell’era del matrimonio 2.0 potete dire dei NO! Non serve un guru dell’universo wedding coi suoi imperativi per darvene conferma, basta un po’ di comune buon senso. Ricordatevi sempre che la festa è vostra, siete voi che direte “sì” e che uscirete dalla navata pronte a ricevere i flash del fotografo.


Ecco 10 regole di bon ton che potete eliminare dalle tradizioni da rispettare:

1. La proposta di matrimonio la fa lui. 
I ruoli dell’uomo e della donna all’interno della società sono decisamente cambiati negli ultimi anni, certo è piacevole per ogni donna ricevere la proposta dal proprio amato ma, se il vostro lui non si da una mossa e voi sognate l’abito bianco, perché non dare una mano alla sorte. Vi è assolutamente concesso di prendere l’iniziativa e fare la fatidica domanda.

3.5.17

10 giochi divertenti per il Baby Shower Party

Kara's Party Ideas

Non c’è Baby Shower Party senza giochi! Se state organizzando questa tipica festa americana pre-nascita per la vostra amica incinta, dovete assolutamente predisporre una “lista dei giochi”, ovvero un elenco di tutte le attività ricreative che si svolgeranno durante la festa premaman. Tra chiacchiere, pasticcini e apertura dei regali, in realtà il vero “piatto forte” dell’evento saranno i giochi a tema per intrattenere il parterre femminile.

Probabilmente per la festeggiata (e futura mamma) sarà l’ultima occasione di svago con le amiche del cuore, prima di essere seppellita da pappe e pannolini. Ecco perché il Baby Shower deve assolutamente essere un momento divertente.

I giochi aiuteranno anche a far socializzare le invitate. Spesso, infatti, a questo tipo di feste le partecipanti finiscono per rimanere divise in gruppetti: le amiche, le colleghe, le cugine, le nuove amiche del corso preparto,… per evitare tutto questo, organizzate dei giochi a coppie appaiando persone che non si conoscono. Vedrete che alla fine della giornata saranno tutte un gruppo affiatato.


Baby Prepping

Partiamo spiegando con un concetto fondamentale del Baby Shower Party, la futura mamma è la regina della festa e si deve distinguere dalle altre invitate non solo per via del pancione! Consegnatele quindi una fascia o una spilla con la scritta “Mamma in attesa” da indossare. 

Vediamo ora alcuni giochi divertenti tra i più gettonati e facili da replicare. Ne basteranno una decina, perché di solito la festa pre-nascita dura circa tre ore.

12.2.17

Tavolette di cioccolata personalizzate da regalare a San Valentino



Manca poco al giorno di San Valentino e se amate festeggiare questa ricorrenza sicuramente avrete già comprato il regalo per il vostro partner e organizzato un programmino romantico per la serata (mise compresa!). Vi rimane quindi un po’ di tempo per curarvi dei vostri amici single. A questo proposito vi propongo un’idea regalo DIY semplice e veloce: una fascetta di carta da stampare e utilizzare per rivestire un’ordinaria barretta di cioccolato trasformandola in qualcosa di speciale, un modo divertente per dire ti voglio bene ai vostri cari. 

Dopo il kit per la colazione a letto di San Valentino per coppie innamorate, le bustine a forma di cuore per contenere parole d’amore e le frecce di Cupido per decorare i pacchetti regalo, questa volta ho voluto proporre qualcosa di meno “zuccheroso” adatto a esorcizzare in maniera spiritosa questa giornata. Per l’amico che è appena stato lasciato, per chi ahimè ha ricevuto un due di picche proprio per la sera del 14 febbraio o per far sorridere l’amica “single convinta per scelta” che però sicuramente gradirà un pensiero al cioccolato.



La grafica dell’involucro che potete scaricare cliccando sui link qui sotto, sia in versione inglese che italiana, consiste in una checklist con delle caselline da spuntare. A ogni punto corrisponde una regola da seguire per sopravvivere alla giornata di San Valentino.

1.12.16

Calendario dell'Avvento fai da te: come creare un villaggio di Natale coi cartoni del latte riciclati


Adoro le settimane che precedono il 25 dicembre quasi più del Natale stesso! Vengo presa da una vera e propria frenesia creativa: appendo ghirlande alle porte di casa, impacchetto regali handmade e sperimento nuove ricette per biscotti speziati che riempiono le stanze con il loro profumo. Per celebrare quest’attesa carica di magia l’oggetto che non può assolutamente mancare è il calendario dell’Avvento, amato dagli adulti e adorato soprattutto dai bambini, che ogni giorno possono aprire una casella e scoprire una piccola sorpresa. Un distillato di gioia ogni mattina prima di andare in ufficio e a scuola. Quest’anno come segnatempo ho provato a ricreare un vero e proprio villaggio incantato, con tanto di casette in miniatura e lucine scintillanti. Per realizzarlo ho utilizzato i comuni cartoni del latte, li ho accuratamente spruzzati di bianco, ho ritagliato le finestre e ci ho inserito un lumino a LED per rendere più scenografico il paesaggio una volta calata la sera.


Se volete realizzarlo a casa vostra qui di seguito trovate un semplice tutorial: basterà seguirlo passo per passo e anche per voi si realizzerà un bianco Natale. Iniziate tenendo da parte i cartoni del latte, ma vanno bene anche quelli del succo di frutta o altri tipi di imballaggi in Tetra Pak. Ve ne serviranno 24 (per cui chiedete aiuto ad amici e parenti!) così da avere diverse tipologie di forme e di grandezze che vi permetteranno di assicuravi una bella varietà nel creare le casette.